en-L'inspiegabile negazione del patrocinio

15/11/2015

Biassono 12 novembre 2015

Gentile Sindaco, Gentile Assessore, con questa lettera aperta desideriamo esprimere il nostro disappunto e la nostra delusione per due patrocini negati all'associazione culturale Gaetano Osculati. 

Ci riferiamo alla richiesta di patrocinio presentata dalla nostra Associazione il 5 ottobre scorso, in vista della serata prevista per il 26 ottobre 2015 in sala civica, dal titolo "Cronache dai ghiacci" e in occasione della terza edizione della rassegna "Aperitivi letterari".

Ospiti della serata del 26 ottobre erano Chiara Montanari, ingegnere e consulente sulle strategie di risparmio energetico nelle basi di ricerca italiane in Antartide, prima donna italiana a capo di una spedizione scientifica italofrancese in Antartide; insignita dell'Ambrogino d'oro città di Milano nel 2014 per l'impegno nell'innovazione e la ricerca, nonché autrice del libro "Cronache dai ghiacci" edito da Mondadori. La Montanari guiderà una nuova spedizione belga in Antartide partita lo scorso 6 novembre 2015. 

Fabio Baio, geologo esperto della spedizione Cepparo in Antartide nel 1975/1976. Nel 2003, nell'ambito della XIX Spedizione Nazionale in Antartide del PNRA, ha partecipato in veste di ricercatore del Dipartimento di Biologia strutturale dell'Università dell'Insubria di Varese a una campagna di carotaggi del permafrost in Antartide. Esperienza ripetuta nel 2005 durante la XXI Spedizione Nazionale in Antartide. 

Alessandro Forieri, fisico biassonese che ha partecipato alla XIX spedizione antartica in qualità di glaciologo nel 2003/2004. Ha collaborato nel 2005 con l'Università degli studi di Hobart e il centro di Ricerca Australiano sul Clima Antartico a un progetto sullo studio del bilancio di massa della piattaforma glaciale Améry.

A spingere la nostra Associazione a chiedere il patrocinio è stata la consapevolezza di essere riusciti a portare a Biassono personalità qualificate e riconosciute a livello internazionale. Apporre il logo del Comune alla locandina dell'evento, oltre che rappresentare un cordiale segno di benvenuto agli ospiti, avrebbe portato lustro, a costo zero, anche all'Amministrazione comunale. Potendo accedere con il patrocinio ai canali ufficiali di pubblicizzazione, si sarebbe inoltre estesa l'informazione a un maggior numero di concittadini, fornendo loro l'opportunità di partecipare all'evento.Il patrocinio comunale è stato negato anche agli "Aperitivi letterari", appuntamenti con autori locali giunti alla terza edizione, seguiti e apprezzati dal pubblico dei lettori. 

Si tratta di incontri con scrittori del territorio che presentano i loro libri in differenti locali pubblici di Biassono (diversi ogni anno e a ogni appuntamento), offrendo a entrambi (autori ed esercizi commerciali) l'opportunità di farsi conoscere dal pubblico biassonese e non. 

Consapevoli che un Comune possa essere libero di concedere o meno un patrocinio, crediamo che motivare tale rifiuto sia un atto dovuto di assunzione di responsabilità, nonché un segno di rispetto e di correttezza verso i propri cittadini e le associazioni, che hanno il diritto di conoscere le ragioni per le quali Sindaco e Assessore alla Cultura abbiano deciso di bocciare la loro richiesta. E le motivazioni? Si chiederanno i lettori della presente lettera aperta. Sono mai arrivate? 

Le motivazioni prodotte solo in data odierna dal Sindaco Malegori sono, purtroppo, cosa già nota.Non vengono forniti in realtà giudizi negativi in merito alle iniziative, ritenute persino meritevoli. La pregiudiziale è sulle persone. Al Sindaco e alla sua Giunta, che ha espresso parere negativo, non piacciono alcuni soci dell'associazione e per questo le negano il patrocinio. Un puro atteggiamento ricattatorio: "Se alcuni di voi continuano ad attaccarci politicamente, non diamo il patrocinio alle iniziative Osculati!".

Gli iscritti all'Osculati sono 70, biassonesi e non biassonesi di ogni età, oltre 300 quelli che seguono la pagina facebook e che partecipano con crescente interesse e apprezzamento alle iniziative culturali che via via proponiamo sul territorio. Crediamo vadano rispettati. 

Per dovere di cronaca ricordiamo che l'incontro pubblico in sala civica, così come gli aperitivi letterari, nonostante la superficialità e la malafede dimostrata dall'Amministrazione Comunale, hanno avuto un importante riscontro da parte della cittadinanza. La sala civica era gremita e le presentazioni frequentate, a riprova dello spessore degli ospiti intervenuti e dell'interesse generale riscosso dagli eventi organizzati dalla nostra associazione.

Vittoria Sangiorgio

Presidente Associazione culturale Gaetano Osculati